come usiamo i fondi

Come
usiamo i fondi

Siamo Medici Senza Frontiere

Indipendenti. Neutrali. Imparziali.

Ogni giorno curiamo migliaia di persone in tutto il mondo colpite da conflitti, epidemie, catastrofi naturali o escluse dall’assistenza sanitaria.
82%
Sono destinati ai progetti, e alla sensibilizzazione.
16%
Sono le spese sostenute per la raccolta fondi.
2%
Sono le spese di gestione dell'organizzazione.

Bilancio 2020

Il bilancio 2020 ha visto un incremento dei proventi, da 63,4 milioni di Euro a 70,8 milioni.
Il 100% dei fondi che raccogliamo in Italia proviene da donazioni private. Di questi, circa il 95%, proviene da scelte fatte da privati cittadini mentre il 5% proviene da aziende e fondazioni. Nel 2020 abbiamo ricevuto eccezionalmente la liquidazione di due edizioni del 5xmille: 9,2 milioni di Euro per l’anno fiscale 2018 e 8,5 milioni di Euro per l’anno fiscale 2019.
70,8
milioni di € proventi dalla raccolta fondi del 2020
300
mila donatori che ci hanno sostenuto nel 2020
17,8
milioni di € raccolti attraverso il 5xmille

Paesi in evidenza

Camerun

Dal 2018 Medici Senza Frontiere fornisce assistenza medica e mentale alle popolazioni colpite dalle violenze in corso nelle regioni nord-occidentali e sud-occidentali del Paese.

Mediterraneo

Nel 2020 durante la prima navigazione della Sea-Watch 4, un nostro team medico ha fornito assistenza medica e gestito la clinica di bordo, con specifica attenzione alle misure richieste dalla pandemia di Covid-19.
 

 
 

Italia

MSF ha lavorato in Italia per combattere il Covid-19 attraverso la protezione delle comunità fragili come le strutture per anziani e la formazione dei medici di base, con l’obiettivo di alleggerire il peso dell’epidemia sugli ospedali.

Etiopia

Il conflitto scoppiato nel Tigrè ha spinto migliaia di persone a fuggire nel vicino Sudan. Le équipe di MSF sono in azione fornendo cure mediche di base attraverso cliniche mobili e supportando le strutture locali sanitarie.

Afghanistan

A maggio 2020 un numero imprecisato di aggressori ha preso d’assalto la maternità all’interno dell’ospedale di Dasht-e-Barchi a Kabul, con una serie di esplosioni e spari costringendoci alla chiusura e lasciando donne e bambini senza l’accesso a cure mediche essenziali. La maternità di Dasht-e-Barchi è stata uno dei nostri progetti più grandi a livello globale.

Brasile

MSF è intervenuta nel Brasile sud-occidentale con delle cliniche mobili in 11 villaggi, dove le comunità indigene sono particolarmente vulnerabili al Covid-19, con lo scopo di aiutare a prevenire, individuare e trattare i casi di Covid-19.